Covid Riccione, discoteche chiuse fino al 31 gennaio

27 dic 2021

"Le discoteche sono chiuse. Per i titolari delle attività commerciali certamente, questa è una tragedia". "Anche a livello emotivo per i giovani, insomma, avranno bisogno di aggregarsi in qualche modo". " Il virus, va contenuto e quindi, quello è un luogo dove si assembrano le persone, per cui è meglio tenerle chiuse. Chiaramente chi vive di quello soffre, e la soluzione non ce l'ho". Le restrizioni anticovid, rafforzate per contenere la risalita dei contagi. La cancellazione delle feste in piazza, la chiusura delle discoteche fino al 31 gennaio. Misure, che pesano in particolare sulla Riviera Romagnola, dove l'economia si regge sul turismo, e sull'industria del divertimento notturno. Questo è uno dei locali storici sulle colline di Riccione. "Stamattina, la prima telefonata è stata quella del direttore della banca, perché chiaramente in previsione sia di Natale che di Capodanno, un locale, un'azienda si organizza, fa acquisti, fa investimenti che poi vengono cancellati. Nella parte del guadagno, e dell'incasso, da un provvedimento chi ci aiuta? Visto che ancora stiamo aspettando i ristori di agosto". Dopo 18 mesi di chiusura, solo qualche settimana di lavoro, e adesso il nuovo stop. Il periodo delle feste di fine anno, avrebbe dovuto segnare la ripartenza. Per noi, la crisi non è mai finita. Sottolinea il sindacato dei locali da ballo. "Rappresenta, un miliardo rappresenta, il 20% del nostro fatturato. Per cui è una mazzata colossale, dalla quale non so se l'intero settore riuscirà a risollevarsi". La chiusura delle discoteche, non basta a impedire gli assembramenti, avverte il SILB, serviranno controlli denunceremo le feste illegali. "Il proliferare delle feste abusive, perché noi non riusciamo a capire perchè dobbiamo stare chiusi noi, e invece altri si organizzino per fare quello che a noi è stato negato. Oltre al danno la beffa è inaccettabile".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA