Covid, viaggio nel centro di stoccaggio vaccini del PTV

30 dic 2020

Atterrano all'aeroporto Romano di Ciampino all'alba di mercoledì sera: sono i vaccini anti covid bloccati dal maltempo. Oltre 1000 dosi vengono portate in questo sito di stoccaggio del Policlinico di Tor Vergata. Eccone alcune di queste, conservate all'interno di un frigorifero Clementina alla necessaria temperatura di meno 80 gradi. Da questo frigorifero a meno 80 gradi per scongelare i vaccini devono essere messi in un altro frigorifero, dopo questo frigorifero verranno trasportati nei luoghi di somministrazione e verranno portati a temperatura ambiente per poi essere diluiti. Diciamo che questo vaccino ci ha in qualche modo coinvolto in un processo di conservazione e di somministrazione molto particolare. Finora la somministrazione del vaccino in Italia, ovvero delle 9750 dosi arrivate a Natale, non hanno fatto registrare alcuna reazione avversa. La maggioranza, il personale sanitario, ci spiegano, ha già manifestato la propria volontà a vaccinarsi, anche chi, per il suo impegno in prima linea nella pandemia, ha contratto il covid sviluppando gli anticorpi. Questo vaccino può essere effettuato, non è dannoso per chi ha già avuto la malattia, però c'è, nella logica della priorità, un momento successivo. La prossima forniture arriverà il 4 gennaio, circa 50.000 dosi di vaccino sono quelle destinate alla Regione Lazio ogni settimana. E al momento della prima somministrazione viene prenotata anche la successiva. Una lunga strada da percorrere insomma, prima di arrivare a quella vaccinazione di massa necessaria per ottenere la tanto sperata ed attesa immunità di gregge.

pubblicità