Cresce ancora il numero dei contagi in Italia

24 set 2020

Continuano a salire i pazienti positivi al coronavirus in Italia. Secondo i dati diffusi dal Ministero della salute nelle ultime 24 ore è stato registrato un incremento di 1786 casi, 146 in più rispetto a 24 ore fa, sul nuovo record di tamponi effettuati: 108.019. In aumento anche le vittime: 23 nelle ultime 24 ore. In nessuna regione si registrano zero casi. La Lombardia ha il maggior numero di decessi, 10, tre poi sono in Puglia e Sardegna, due in Veneto, Liguria e uno in Emilia Romagna, Piemonte e Sicilia. La regione più colpita d'Italia, ossia la Lombardia, ha registrato 229 nuovi casi a fronte di 21.369 tamponi. Impennata di contagi di coronavirus in Veneto, sono 175 i nuovi positivi nelle sole 12 ore dove pesano i focolai padovano e veronese, con rispettivamente 59 e 42 nuovi contagi. Il Veneto registra nuovi 248 casi di positività al coronavirus nelle ultime 24 ore e due vittime. 23 positivi anche in Trentino, tra cui un minorenne. Tornano obbligatorie le mascherine in tutta la Campania, a Foggia e nel centro di Genova, a causa del diffondersi del covid. A conclusione della riunione dell'unità di crisi, il presidente della regione, Vincenzo de Luca, ha firmato l'ordinanza che contiene ulteriori misure per la prevenzione e la sicurezza, su tutto il territorio regionale: da subito e fino al 4 ottobre 2020 viene disposto l'obbligo di indossare una mascherina all'aperto. Il sindaco di Foggia ha stabilito, con un'ordinanza, l'obbligo dal 25 settembre di indossare sempre la mascherina all'aperto e senza vincoli di orario e la chiusura domenicale e nei giorni festivi di due centri commerciali. Tutti con la mascherina nel centro di Genova. L'ordinanza è per la maggior parte osservata, anche se alcune sviste, soprattutto da parte di turisti e studenti, fanno correre la municipale. Nei prossimi giorni l'attuale regime di tolleranza lascerà il posto alla multa.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.