Da1 gennaio 2024 libera concorrenza per concessione spiagge

10 nov 2021

Ora c'è una data, il 31 dicembre del 2023. Il giorno successivo la gestione delle spiagge sarà in libera concorrenza. Dal 2024 infatti le concessioni saranno assegnate tramite una gara alla quale però potranno partecipare i proprietari attuali. Il Consiglio di Stato decidendo sul contenzioso tra amministrazioni locali e concessioni balneari ha stabilito un termine perentorio, scaduto il quale tutte le concessioni demaniali dovranno considerarsi prive di effetto indipendentemente se vi sia o meno soggetto subentrante nella concessione, e il settore sarà aperto alla concorrenza. La proroga delle concessioni dunque ha una scadenza precisa e non potrà essere prorogata neanche per via legislativa. La decisione era attesa non solo dalle parti in causa. Il tema però resta divisivo "Spiagge e mercati italiani non sono in svendita, si rassegnino i burocrati di Bruxelles e i loro complici" promette il leader della Lega Matteo Salvini. "La sentenza rappresenta un colpo mortale per il turismo balneare italiano" dice la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, che chiede al Governo di riferire in Parlamento. Su posizioni opposte Riccardo Magi, +Europa, per il quale "Il Consiglio di Stato ordina ciò che chiediamo da anni e ora va adeguato il DDL concorrenza." Per il deputato del Partito Democratico Umberto Buratti serve subito una riforma organica. E gli imprenditori del settore lanciano l'allarme "si rende fortemente instabile un settore che conta circa 1 milione di lavoratori" dice Marco Maurelli, presidente di Federbalneari Italia. Secondo il Consiglio di Stato, il confronto concorrenziale oltre ad essere imposto dal diritto europeo è estremamente prezioso per garantire ai cittadini una gestione del patrimonio nazionale costiero e contribuire in misura significativa alla crescita economica e soprattutto alla ripresa degli investimenti di cui il paese necessita. Bocciata dunque di fatto la proroga per un quindicennio delle concessioni in prodotta nel 2018 con la legge di bilancio.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast