Dazi, Coldiretti: falso parmigiano sorpassa il vero

28 set 2019

Questa è vacca reggiana, la vacca rossa, la famosa vacca rossa che è stata la mamma del parmigiano reggiano. Attualmente ce ne sono 3000 esemplari in tutta Italia una razza che sicuramente sparirà se Trump metterà in atto i suoi le sue idee di mettere i dazi al parmigiano reggiano che saranno così alti che non potremo più esportare in quel paese, che per noi è importante, e quindi questa razza probabilmente sparirà. Il 30 Settembre prossimo è una data da cui potrebbe dipendere il futuro della vacca rossa e quello di un settore produttivo unico al mondo, da 3.700.000 forme di formaggio all'anno. Se l'organizzazione mondiale del commercio autorizzerà i dazi americani, uno dei prodotti italiani più famosi potrebbe sparire dalle tavole statunitensi. Trump, è preoccupante la proposta che sta facendo di dazio, cioè quella di passare da 2 dollari e 15 al chilogrammo a 15 dollari il chilogrammo. Il che significa che sul mercato il parmigiano reggiano, dovrà essere venduto a 60 dollari, un prezzo improponibile. Ammazzerebbe il nostro prodotto. La Coldiretti da Bologna si rivolge direttamente al Presidente del Consiglio. Non c'è solo la minaccia dei dazi, ma anche la concorrenza dei falsi che ora potrebbe beneficiare di questa guerra commerciale. Le esportazioni di parmigiano reggiano e grana padano segna un più 16% nel primo semestre di quest'anno, un record. Ma il falso parmigiano sorpassa il vero. Il 99% dei formaggi che vengono sul mercato sono di evocazione italiana, ma sono falsi. L'Italia non l'hanno neanche vista. Soltanto l'1% è veramente italiano. Questo è un dato incredibile, si pensi che per esempio il parmesan, che è il formaggio più imitato al secondo posto dopo la mozzarella, vengono prodotti 204 milioni di kg. Se noi riuscissimo a recuperare quote di mercato rispetto a questo fenomeno, metteremmo a lavorare subito 300000 persone.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.