Denise Pipitone, Olesya non è bimba rapita a Mazara

08 apr 2021

La speranza che Olesya la ragazza Russa fosse in realtà Denise Pipitone, la bimba scomparsa da Mazara del Vallo il primo settembre del 2004, è svanita non appena è stato svelato il gruppo sanguigno della giovane che non combacia con quello dela bambina che oggi avrebbe 21 anni. Dopo settimane di illusioni di show televisivi pompati dal primo canale della TV russa, adesso purtroppo arriva la notizia amara per Piera Maggio che giustamente si aggrappa ad ogni segnalazione nella speranza di ritrovare sua figlia. In diretta TV è stato rivelato all'avvocato Giacomo Frazzitta, legale della famiglia Maggio il gruppo sanguigno di Olesya che purtroppo non è lo stesso di Denise. Inutile dunque sottoporla al test del DNA. La ragazza Russa era apparsa la prima volta in TV due settimane fa, aveva raccontato di essere stata rapita quando aveva quattro anni e di non ricordare nulla del suo passato. Un'infermiera anche lei Russa ma che vive in Italia aveva notato guardando il programma alla tv una somiglianza tra la ragazza e Piera Maggio della quale conosceva la storia, ed ha immediatamente fatto una segnalazione. Il resto è storia nota, per la sparizione di Denise era stato indagata e mandata a processo la sorellastra Jessica Pulizzi che però è stata assolta in tutti i gradi di giudizio. L'unica certezza dunque è che Denise è scomparsa da 17 anni.

pubblicità
pubblicità