Donna trovata morta a Cagliari, fermati i coinquilini

09 set 2017

È stata uccisa da numerose coltellate una donna di 58 anni, Joelle Maria Giovanna Demontis, il cui corpo senza vita è stato ritrovato questa mattina alle 6 in un appartamento di Cagliari, dai carabinieri del comando provinciale. Numerosi i segni di percosse e lividi, non riconducibili comunque alla morte. Fermate e sottoposte a verifiche le quattro persone che abitavano con lei. Al momento sono interrogate in caserma. I militari, secondo alcuni media locali, avrebbero già identificato il colpevole, ma si attendono conferme ufficiali. La vittima, nata in Tunisia, aveva un figlio di 35 anni, con il quale aveva vissuto anni fa in un centro Caritas della città. Nel 2014, la donna era scomparsa per dieci giorni, facendo perdere le sue tracce. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, dopo aver ricevuto la chiamata di soccorso, hanno trovato la donna distesa su un materasso appoggiato sul pavimento. A far scattare l’allarme, poco prima delle 4 di mattina, la coppia con cui la vittima divideva l’appartamento. L’uomo si trova agli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia, e in passato era stato accusato di stalking. Nella stessa casa abitavano anche il proprietario e uno straniero, anche loro presenti al momento del delitto.

pubblicità
pubblicità