Dpcm, Cirio: mi sfugge la logica utilizzata governo

05 nov 2020

Io voglio capire dove sta la base delle decisioni, perché non è una questione del Piemonte, è una questione in generale. Nel senso che noi abbiamo chiesto, io ho chiesto, al ministro Speranza di poter capire qual è la logica, perché se uno capisce quella che è la logica di individuazione del grado di rischio delle regioni d'Italia, allora uno può rendersi conto anche dell'appropriatezza delle misure. Quello che io oggi ho cercato di fare, che peraltro il governo in qualche modo ha accettato perché ci è stato chiesto di rinviare i dati relativi al monitoraggio anche della nostra regione e soprattutto io chiedo che venga prevista un'uniformità di trattamento per tutta l'Italia. I dati sulla base dei quali il calcolo delle regioni è stato fatto da parte del governo sono dati vecchi di almeno 10 giorni fa e non tengono conto del fatto che, ad esempio, il nostro R.T., cioè questa forza del contagio è passata da 2,16 a 1,91 nella nostra regione.

pubblicità