Emergenza smog, in Lombardia scatta protocollo aria

27 gen 2017

Otto giorni con le polveri sottili sopra il limite. Milano corre ai ripari con le misure straordinarie previste dal protocollo regionale sulla qualità dell’aria: temperature a 19 gradi, parziale stop per gli euro 3 diesel senza filtro dalle 9 alle 17 e per i mezzi euro 0 a benzina ed euro 0, 1 e 2 diesel. Così fino a domenica inclusa almeno. I meteorologi disegnano uno scenario con giornate fredde fino a meno 4 gradi oggi e asciutte, pochissimo vento e zero pioggia. Il limite di PM 10 e 50 microgrammi è stato superato per otto giorni consecutivi. Scatta così, dunque, il primo blocco, seppur parziale, dell’anno. Secondo Coldiretti a nord è l’allarme incendi e siccità che fa scattare l’emergenza smog. In provincia di Milano, infatti, nella seconda decade di gennaio, è caduto il 94 per cento di pioggia in meno rispetto alla media degli ultimi trent’anni. Nel territorio lombardo, infatti, sono caduti soltanto 1,4 millimetri di pioggia, contro una media di 24,1. Il protocollo regionale scade ad aprile. Le autorità regionali e comunali invitano i milanesi a lasciare a casa l’auto, mentre si annunciano maggiori controlli sulle caldaie. L’inquinamento, secondo il Comune di Milano, è causato al 44 per cento dai veicoli diesel, al 25 per cento dal riscaldamento a gasolio e al 16 per cento dai processi industriali.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast