Emergenza Virus, la Puglia verso la zona rossa?

18 nov 2020

Secondo la regione i numeri dell'emergenza in Puglia sono ancora da zone arancione, ma il quadro disegnato dagli operatori sanitari è sempre più allarmante. Il 118 in questo momento è in fortissima sofferenza, veramente al collasso. Le richieste di intervento da parte della cittadinanza sono tantissime, sono triplicate in questo periodo. Il grandissimo problema è che le ambulanze del 118, per l'enorme mole di lavoro, sono costrette a sostare diverse ore in pronto soccorso. Ovviamente queste soste prolungate in pronto soccorso tolgono i mezzi dal territorio, perché il servizio d'emergenza non lavora esclusivamente per i pazienti che richiedono un intervento, pazienti affetti o sospetti dal covid, ma lavora anche per altri tipi di patologie, soprattutto le patologie a tempo dipendenti, in cui l'intervento tempestivo del 118 è un intervento salvavita. Dagli operatori del 118 a quelli delle rianimazioni, il coro è ormai unanime: per alleggerire la pressione sugli ospedali pugliesi serve la zona rossa. E chissà che la cabina di regia istituita dal Governo non decida di ascoltarli già venerdì prossimo. Intanto il Tar di Bari è tornato ad occuparsi di scuola, l'obiettivo è quello di mettere ordine nel groviglio di ordinanze regionali che hanno dapprima chiuso e poi riaperto le scuole pugliesi, salvo lasciar liberi i genitori, di tenere i loro figli a casa. Una decisione è attesa nelle prossime ore.

pubblicità