Emergenza virus, oggi 17mila contagi e 141 morti

26 ott 2020

Oggi la curva dei nuovi contagi scende leggermente, i casi registrati nelle ultime 24 ore sono 17012, dopo gli oltre 21000 della giornata precedente. Ma questo è dovuto anche a un calo netto dei tamponi effettuati, sono 124 mila, più di 35000 in meno rispetto a ieri. Un dato in linea con i numeri da week end, quando lo screening diminuisse e di conseguenza aumenta la percentuale dei positivi sui tamponi che oggi arriva a toccare il 13,6 %. I pazienti ricoverati con sintomi sfiorano quota mille. Mai così tanti nella seconda ondata, per un totale di quasi 13000. 13000 i letti occupati, a cui si aggiungono 1284 di terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore, l'aumento nei reparti rianimazione di 76 unità, ma scorporando questo numero tra le regioni che emerge il dato più preoccupante, l'Umbria già da ieri la prima Regione che torna ad oltrepassare la soglia d'allerta per quanto riguarda la saturazione delle terapie intensive e anche la Campania è ormai a un passo dal punto di criticità. I morti sono 141, un lieve aumento rispetto a ieri. Ma secondo Giovanni Sebastiani, prima ricercatore presso l'istituto per l'applicazione del calcolo del Cnr, una piccola buona notizia c'è, negli ultimi 4 giorni, il tempo di raddoppio della percentuale dei positivi sarebbe in lieve aumento, quindi il virus starebbe correndo di meno.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.