Esposto delle ong contro la Francia per i migranti

17 lug 2019

Sono 13 le relazioni sottoscritte da più ONG depositata alla Procura di Nizza in cui sono raccolte testimonianze che documentano varie violazioni dei diritti umani commessi dalla Polizia di frontiera francese a danno di donne, minori, adulti. Migranti rinchiusi per ore nei container. La frontiera della Francia con l'Italia a Mentone, prima di essere respinti, spesso illegalmente nel nostro Paese. A darne notizia la ONG Medecins du Monde su Twitter, ma gli esposti presentati in Procura vedono la firma di 20 Associazioni per i diritti umani che chiedono anche alle Nazioni Unite l'avvio di un'indagine accurata e invocano l'arrivo dell'inviato speciale dell'ONU, Felipe González Morales. Ogni sera si legge nella denuncia dell’ONG “Decine di migranti vengono rinchiusi per tutta la notte in moduli container da 15 metri quadrati. Sprovvisti di mobilio, assiepati e trattenuti simultaneamente privati di cibo anche per 15 ore. Donne, minori, adulti senza distinzioni.” A quattro anni dal ripristino dei controlli alla frontiera da parte della Francia, si susseguono le violazioni dei diritti dei migranti e i respingimenti illegali verso il nostro Paese, come quelli documentati Claviere lo scorso ottobre, con la Gendarmeria francese che sconfina in territorio italiano in alta Val di Susa per respingere i migranti in Italia. Tra loro molti minori. Toni accesi e di polemica, dunque, fra Roma e Parigi per il contrasto sul tema dei migranti, mentre proseguono i respingimenti legali alla frontiera, Parigi annuncia di voler consegnare la massima onorificenza a Carola Rackete e Pia Klemp, le due capitane della Sea Watch per aver salvato migranti in mare, violando i divieti dei decreti italiani. Quando la Procura di Agrigento è pronta al ricorso in Cassazione contro la scarcerazione della capitana.

pubblicità
pubblicità