Estetista cinica, startup beauty da 61 milioni di euro

07 mag 2021

Cristina Fogazzi meglio conosciuta come l'estetista cinica nel mondo Social e non solo, Cristina ha creato una startup Beauty nel 2015 che in pochi anni è arrivata ad avere nel 2020 se non sbaglio un fatturato da circa oltre 50 milioni di euro quindi veramente un impero che sei riuscita a creare, tra l'altro inauguri domani il tuo nuovo negozio monomarca a Roma, è il secondo in Italia dopo quello di Milano, tutto questo grazie a una grande passione ovviamente per quello che fai ma anche grazie ad una strategia veramente innovativa sui social e allora appunto la prima domanda, è qual è il segreto Cristina? "Innanzitutto che piacere essere qua con te grazie grazie mille, poi parliamo di cifre che piacciono sempre alla parte maschile dell'audience e sono 61 i milioni quest'anno." "Mi hanno informato male però dillo allora." "Te li hanno senza IVA, è una guerra tra me e il mio direttore generale." "Precisiamo, 61 milioni." "Io li vendo con l'IVA i prodotti quindi dichiariamola, però sì felicissima di inaugurare domani a Roma un business che partiva dai social network, che è un caso in Europa, mi sento di dire abbastanza singolare, rispetto agli Stati Uniti dove è una cosa un po' più comune però in in Europa faccio la case History, come dicono quelli bravi." "Sì assolutamente però diciamo non basta che è una bella comunità poi serve anche che il prodotto che tu porti avanti sia di qualità altrimenti la comunità ti abbandona." "E' la cosa che dico sempre che dico sempre va benissimo parlare di social network e di strategie di comunicazione però ci sono due cose che non sono ripetibili, la competenza e la qualità del prodotto stanno alla base di questa cosa perché il consumatore non lo freghi usando un termine terra terra, quindi puoi avere una comunicazione bellissima ma ti sgonfi in poco tempo, noi abbiamo continuato a crescere quindi sicuramente dietro a una comunicazione fatta con degli strumenti nuovi che sono i social network rimaneva comunque la competenza e il prodotto valido, per cui poi le persone se lo consigliano tra di loro anche senza bisogno della pubblicità tante volte.".

pubblicità
pubblicità