Fasano (Brindisi), riapre lo zoosafari più grande d’Italia

26 mag 2020

La beata solitudine di Riù ha le ore contate, anche lo zoo safari di Fasano è pronto ormai a tornare alla normalità dopo il lungo lockdown. Gli animali sono tutti nati in cattività, sono tutti nati in questo parco, almeno il 99% di essi, quindi sono abituati alla gente. Nascono e vivono con la gente. Per loro la presenza del pubblico in quelle poche ore di apertura del parco può rappresentare anche un arricchimento ambientale, diciamo un passatempo. Quindi da un lato sicuramente si stanno godendo la pace, dall'altro si staranno chiedendo: ma gli esseri umani che fine hanno fatto? Non è stato facile in emergenza gestire quasi 1500 esemplari appartenenti a 200 specie diverse, ancor più pesante è stato poi sopportare i mancati guadagni di Pasqua e dei ponti di primavera, che qui fanno registrare da sempre il tutto esaurito. Ora però è tempo di ripartire. Sabato scorso la riapertura, una sorta di prova generale, anche per testare sul campo le tante prescrizioni imposte. Le restrizioni sono state tante, sia a livello governativo che a livello regionale. Intanto il controllo del distanziamento sociale, questo lo sappiamo, poi mascherine per tutti, gel distribuito in tutto il parco, controllo della temperatura per i visitatori all'ingresso e per i dipendenti, ovviamente, percorsi obbligati, disinfezione delle aree chiuse e delle aree dove la gente si può sedere. Abbiamo avuto un primo weekend di prova, abbiamo visto che funziona questo tipo di controllo. La gente è rispettosa e devo dire è anche spaventata, allo stesso tempo, non abbiamo avuto un grandissimo riscontro perché chiaramente bisogna dar tempo alla gente anche di capire che tutto è sicuro e che abbiamo riaperto i cancelli.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast