Femminicidio Ferrara, arrestato compagno di Rossella Placati

23 feb 2021

Se è davvero lui il colpevole la deve pagare, in qualsiasi modo. Io sento che non servirà a niente perché purtroppo la giustizia non mi darà mai mia zia, però è l'unica cosa che che forse può servire. Uccisa dall'uomo con cui sognava di rifarsi una vita. Aveva 50 anni Rossella Placati, è morta dopo essere stata colpita alla testa nella sua casa di Bondeno, nel Ferrarese. Il cranio fracassato, forse con un bastone. A dare l'allarme. lunedì mattina il suo compagno Doriano Saverio, artigiano edile 45enne. Ai carabinieri ha raccontato che la sera prima tra loro c'era stato un litigio e se n'era andato. L'avrebbe ritrovata a terra nel bagno il giorno dopo. Un racconto, secondo gli inquirenti, pieno di contraddizioni e lacunoso. Pesanti invece gli elementi raccolti contro di lui. Per questo, nel cuore della notte, al termine di un interrogatorio durato ore, è stato arrestato per omicidio aggravato e portato in carcere a Ferrara. Rossella lo aveva conosciuto due anni fa, entrambi una separazione alle spalle. Lei, due figli grandi, viveva da sola, lo aveva accolto in casa. Convivevano non da tanto, sarà stato più di un anno. Una coppia normalissima che andavano d'accordo, vari litigi, il percorso normale. Gelosie e non gelosie. Mia zia che aveva 50 anni ed era una donna che sembrava ne avesse 20, con un animo speciale, ti metteva sempre il sorriso. Due persone legate, sembrava un compagno serio. Chi pensava a una cosa del genere. Le indagini vanno avanti. l'oggetto utilizzato per uccidere Rossella non è ancora stato trovato. Tocca abbastanza la cosa, coetanee per cui....in un paese ci si conosce tutti. La conoscevo di vista, veniva in negozio. Chi ti vuole bene non ti dovrebbe uccidere.

pubblicità