Fiesole, conferenza sul futuro dell'Ue

12 dic 2021

"Io sono Valentina Balsani, abito nella provincia di Modena e mi occupo di social media e gestione dei contenuti e sono mamma di due bambine." Valentina è una dei 200 cittadini europei sorteggiati per partecipare alla conferenza sul futuro dell'Europa. Un progetto comunitario di democrazia partecipata, un'opportunità per far sentire tutte le voci dell'Unione. In questo secondo panel ospitato dall'Istituto Universitario Europeo a Fiesole si parla di diritti. 42 raccomandazioni da votare, 39 superano la soglia minima del consenso al 70%. Ogni partecipante ha le sue priorità. "Una delle proposte che è emersa è quella di chiedere all'Europa o agli stati nazionali, questo è il problema, di incentivare la creazione di asili, kindergarten, aziendali." Rimuovere il consenso sui dati personali dovrebbe essere facile, veloce, permanente per il 90,78% dei votanti. Si chiede con forza una piattaforma digitale interattiva e un' efficace cyber security europea. Programmi scolastici che spieghino l'Europa è in generale uno standard minimo di educazione sui processi democratici. "E in quanto studentessa quello che più mi preme è l'educazione. Infatti si parla molto di introdurre anche una formazione sull'Europa." Le raccomandazioni più votate tramite gli ambasciatori arriveranno al Parlamento Europeo il prossimo anno, ma le aspettative non sono altissime. "Spero vivamente che nel nuovo anno, su 40 proposte almeno in tre o quattro proposte che vengono approvate, perché altrimenti siamo venuti qua semplicemente per conoscerci.".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA