Filippine uccise a Magenta, all'origine una lite familiare

09 nov 2008

E' stato fermato il nipote filippino delle due donne uccise a coltellate a Magenta, vicino Milano. Durante le 12 ore di fuga ha telefonato ad alcuni parenti ai quali ha confessato di aver commesso il duplice omicidio.

pubblicità