Firenze, giocattolo sospeso per bambini in difficoltà

25 dic 2021

Un dono per Natale, dovrebbe essere un diritto universale di tutti i bambini. E' un giorno di festa questo, anche per quelli che vivendo in una situazione di disagio, rischiavano di non poter scartare nemmeno un pacco. Da un'idea di Silvia Dreoni, titolare di uno storico negozio, seguita con entusiasmo da più di una ventina di esercizi commerciali. E' nato con il Comune di Firenze, il progetto del giocattolo sospeso. A chi è rivolto? "Per tutti i bambini, che vivono situazioni di famiglia in difficoltà da un punto di vista economico, abbiamo deciso di partire prima dalle strutture di accoglienza che gestiamo come amministrazione comunale, e li saranno circa 300 bambini che riceveranno i regali. Tutti gli altri, saranno dati attraverso la rete di solidarietà dei quartieri. E il mondo dell'associazionismo, alle famiglie in difficoltà che abbiamo sul territorio". In totale, sono stati acquistati da generosi benefattori, circa 600 regali il doppio quanto era stato preventivato. "Hanno donato tutti, davvero tutti. E devo dire con molto cuore, ma con molta attenzione, è stato scelto un gioco proprio pensandolo ad hoc, per quel singolo bambino. Spero proprio, che sia un'iniziativa che non solo si manterrà per il prossimo Natale, ma spero che venga mantenuta per tutto l'anno, perché i bambini ci sono sempre vanno resi felici sempre".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA