Firenze, Uffizi: il giorno della riapertura

04 mag 2021

Il primo ad entrare con la compagna è Giacomo impiegato cassaintegrato rider per necessità. "Mi piaceva così l'idea di essere il primo a rientrare un po' nel nostro museo insomma più importante d'Italia." L'arte non ha confini è di tutti anche delle due studentesse cinesi che non vedevano l'ora di tornare agli Uffizi. Riaprono oggi le gallerie più famose al mondo con 14 nuove sale al cui interno 129 opere alcune mai viste. "E' Bartolomeo Passarotti, l'enigma di Omero oppure i due Daniele da Volterra che sono rimasti nella famiglia dell'artista poi il dono generosissimo di San Giovannino del Rosso Fiorentino, insieme una galleria dedicata alla scultura Antica, in rilievo e la prima sala con il sunto degli autoritratti oggi è la collezione più grande e più antica e veramente unica in questo genere." 725 le prenotazioni per questa prima giornata, un migliaio al giorno per le altre date diffuse di questo anno che rimarrà comunque nella storia perché condizionato dalla pandemia, una nuova ripartenza con la stessa speranza che la solitudine dei capolavori sia finita per sempre.

pubblicità
pubblicità