Frontiere Ue riaperte dal 3 giugno, Grecia dice no a Italia

30 mag 2020

Il 3 Giugno si torna a viaggiare liberamente in Italia tra le regioni e all'estero dall'Europa in Italia e viceversa. Anche se non per tutti. Mercoledì prossimo cade l'obbligo della quarantena di 14 giorni per i cittadini stranieri provenienti da Paesi dell'area Schengen e dalla Gran Bretagna. Per tutti gli altri questo obbligo cadrà a metà mese, il 15 Giugno. Insomma, dopo mesi di lock down ci si potrà finalmente spostare fuori dai confini nazionali. Anche se i timori di un dilagare del contagio spingono qualche nazione a chiudere le frontiere all'Italia. La prima è la Grecia, che nell'annunciare la lista dei 29 paesi che dal 15 Giugno saranno i benvenuti, non include i turisti italiani almeno fino al 1° Luglio. Programmare un viaggio risulta complicato per ora anche in Croazia. L'Italia, infatti, non è tra i dieci paesi che Zagabria accoglie anche se con una prenotazione alberghiera in mano gli italiani possono entrare. Stesso discorso per la Spagna, dove sono in vigore i controlli alle frontiere aeree e marittime dello spazio Schengen fino al 6 Giugno. Per le categorie ammesse, lavoratori, residenti e diplomatici c'è l'obbligo di una quarantena di 14 giorni. Stop ai turisti italiani anche in Austria che il 15 Giugno riaprirà i confini con Germania, Liechtenstein e Svizzera. Anche la Confederazione elvetica resta chiusa all'Italia. Sempre dal 15 Giugno tedeschi, austriaci e francesi potranno entrare liberamente, mentre per i cittadini degli altri paesi Schengen e per gli italiani se ne riparla forse il 6 Luglio. Nessun problema per la Francia. Basta avere con sé un'autocertificazione e dichiarazioni di assenza di sintomi da Covid-19 e non ci sono restrizioni neanche per gli italiani che vogliono andare in Gran Bretagna, dove però dall'8 Giugno sarà obbligatoria una quarantena di due settimane per chi proviene dall'estero.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.