Galli a Sky TG24: vaccinarsi atto dovuto, è valido e sicuro

23 dic 2020

“Eccoci qua. Allora, professore, lei, tra l'altro, sarà una delle prime persone a ricevere il vaccino in Lombardia. Intanto voglio chiederle, proprio dal punto di vista anche un po' emotivo, che cosa significa questo. Lei sarà un po' anche l'esempio, perché è anche un po' uno dei volti di questa prima e anche seconda ondata. Che sensazione ha?” “Guardi, niente di eroico, è un atto dovuto. E' semplicemente un atto dovuto, un atto pensato, un atto condiviso. Il vaccino c'è, è un vaccino che ha garanzie di validità e di sicurezza. E' un vaccino che io vado a fare anche per proteggere me stesso, però credo che sia anche un dovere sociale fare questo vaccino, soprattutto nella prospettiva di raggiungere la famigerata immunità di gregge, famigerata finché volete, però sarà la cosa che ci toglierà da un guaio mai finito, altrimenti, e che consentirà davvero la ripresa in tutti i sensi, la ripresa dell'attività normale, la possibilità di vivere finalmente in maniera tranquilla le nostre esistenze, in particolare quelle dei più anziani, che sono quelli più a rischio di andare male nel momento in cui si infettano.”.

pubblicità
pubblicità