Ghiacciaio Planpincieux, parla il glaciologo che lo monitora

10 ago 2020

Abbiamo raggiunto un alpeggio a quota 1700 metri perché da qui è perfettamente visibile quella porzione più avanzata del ghiacciaio di Planpincieux, esattamente di fronte a noi, che fino a sabato sera è stata a rischio imminente di crollo. Lì siamo a 2600 metri. Il blocco resta in bilico sul costone della montagna. 510000 metri cubi di ghiaccio staccati da fratture profonde fino a 40 metri, pendono sul villaggio di Planpincieux, una manciata di baite, bar, ristoranti, raccolta 1000 metri più in basso, in piena Val Ferret. Ora il ghiacciaio si è stabilizzato, l'emergenza è passata, la Valle è stata riaperta. Ma perché il Planpincieux sta causando così tanti problemi dal 2012 è una domanda che giriamo direttamente a chi conosce bene questo sorvegliato speciale delle Alpi. La Fondazione Montagna Sicura che monitora 24 ore su 24 con telecamere, sensori e radar. È assolutamente un ghiacciaio particolare. La prima particolarità è che si trova a monte di una zona abitata. Potremmo avere molti ghiacciai che vanno in contro a destabilizzazioni, ma in zone remote, quindi non creano rischio. Si trova su un pendio e un tipo di roccia che fanno si' che abbia delle accelerazioni anomale e dei settori si possono frazionare e separare e questo genera un potenziale rischio di crollo di una porzione grande del ghiacciaio. Che cosa ha determinato quest'ultimo rischio di crollo? È stato determinato da un repentino abbassamento delle temperature molto intenso, con delle temperature molto alte che c'erano in precedenza e il successivo rialzo termico avrebbe potuto destabilizzare l'intera massa. In che modo? L'apporto di acqua, di fusione molto intenso, dopo un periodo in cui il reticolo si è ristretto al di sotto del ghiacciaio, può dare una pressione, una sovrappressione, che dà vita a un crollo improvviso. Questo ghiacciaio quanto è arretrato negli ultimi vent'anni? La parte destabilizzata non è arretrata molto, si parla di una cinquantina di metri negli ultimi 10 anni. La parte invece di sinistra è arretrata di qualche centinaio di metri negli stessi 10 anni.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast