Giallo a Firenze, due fratelli belgi morti in camera hotel

29 set 2019

È stato il padre a trovarli morti nella camera dell'hotel del centro di Firenze dove alloggiavano. Due fratelli di 20 e 26 anni di nazionalità belga erano in vacanza nel capoluogo toscano con il padre e la sua compagna. Dormivano in un'altra stanza nello stesso albergo in zona stazione in piazza Santa Maria Novella. Resta ancora da chiarire la causa del decesso e le indagini proseguono a tutto campo. Sono in corso gli accertamenti da parte della squadra mobile della questura. Secondo i primi rilievi della polizia, sul corpo dei due ragazzi, figli di due donne diverse, non sono stati rilevati segni di violenza. Ma non solo: nessun segno di effrazione alla camera d'albergo, dove sono state trovate scatole vuote di potenti analgesici, oltre ad alcune bottiglie di vino e tracce di stupefacenti. Dunque, l'ipotesi più probabile, anche se bisognerà attendere gli esami tossicologici, è che i due giovani siano stati stroncati da un mix di alcol e droga. In mattinata il padre aveva bussato alla camera dei figli, i due non avevano risposto ed era andato via, convinto che stessero ancora dormendo. Poi nel pomeriggio è tornato in albergo preoccupato dopo aver provato invano a contattarli al telefono. Da qui ha fatto scattare l'allarme informando l'albergo. Quando è stata aperta la porta della stanza per i ragazzi ormai non c'era più nulla da fare. Inutili i soccorsi. Gli inquirenti hanno ascoltato il padre dei due ragazzi e la sua compagna. Ora bisognerà aspettare l'esito dell'autopsia disposta sui corpi dei fratelli.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.