Giornata della felicità nei libri per bambini

18 mar 2021

Trovare il bello di non andare a scuola, imparare la sartoria, ridipingere il salotto, diventare il miglior amico di te stesso, insomma cercare di essere felici anche durante la pandemia, per i bambini basta un libro, un inventario per questi giorni sospesi per trasformare la noia in creatività o più semplicemente in felicità e non solo nel giorno che la celebra, cioè oggi. Una storia che parla di gioia, ma anche di amore. Il racconto di un'amicizia tra un bambino curioso, una talpa golosa e piena di vita, una volpe guardinga e un cavallo saggio e gentile, insieme attraversano la tempesta si fanno domande, esplorano il mondo. Ma quando un bambino è felice, quando sceglie la propria foglia preferita la propria pioggia preferita, l'uccellino, la nuvola, la barchetta preferita, un bimbo è felice ora nel presente, perché il momento più bello è quello che si sta vivendo, ora. Le emozioni anche per i più piccoli possono non essere solo la gioia, anzi spesso sono la paura, la tristezza e la noia a prevalere. Ci vuole coraggio, qualche gioco, un buon libro e si ritorna allegri, oppure ci vuole un club di quelli che si trovano la domenica mattina e quando tutti dormono ancora un rifugio sicuro dove vivere 1000 avventure in una notte parigina, quando tutti dormono, musicista se ne sta seduto al suo tavolo in cerca di ispirazione ma è la vita l'ispirazione migliore, la gioia che si respira dai suoni che produce, infine regaliamoci un anno di festa, un giro del mondo alla scoperta delle feste tradizionali in tanti paesi lontani. Ogni popolo celebra le festività in modo diverso, c'è chi si traveste e si dipinge il volto, chi canta e balla e c'è chi va a cavallo e chi in canoa, ma per tutti stare insieme è la festa più bella.

pubblicità
pubblicità