Gli scienziati diventano protagonisti di fumetti

09 apr 2019

L'immagine dello scienziato un po' distratto, con la testa tra le nuvole è un grande classico dell’iconografia e allora viene quasi naturale intitolare una mostra che racconta il mondo della ricerca, visto attraverso gli occhi di fumettisti, Scienza Fra le Nuvole. Presenta in ogni numero un fumetto basato su un’idea scientifica, sul rapporto di un fumettista con un posto, uno scienziato, un risultato scientifico e lo sviluppa insieme a dei testi documentari. Ecco svelato cosa ci fanno Lupo Alberto, Nathan Never, i supereroi Marvel e Topolino tra bosoni e invenzioni. È stato proprio Roberto Natalini, matematico, assieme ad Andrea Plazzi ad avere l'idea di una collana di fumetti di divulgazione scientifica, indirizzata ai ragazzi, Comics e Science. Per tutta la settimana alcune delle tavole realizzate per questa collana sono esposte qui al Parco della Musica di Roma, in occasione del Festival delle Scienze di National Geographic. C’è stata una grande esigenza di comunicare la scienza attraverso il fumetto, perché è un linguaggio che permette di arrivare immediatamente e direttamente al pubblico più giovane. Progettista dell'allestimento è Davide Coero Borga. Qua possiamo trovare di tutto, parliamo al pubblico dei bambini, abbiamo le storie del mondo di Paperino, del mondo di Topolino e scopriamo che anche loro sono interessati di scienza, vanno a caccia del bosino di X. Le tavole sono realizzate da alcuni dei più famosi fumettisti e disegnatori al mondo, da Zerocalcare in poi. L'idea fondamentale è che il fumettista non sa niente di scienza e quindi è come i ragazzi. Quindi noi in realtà quello che facciamo è immerge il fumettista nella realtà scientifica, lo mettiamo in un sottoscala, ma è successo veramente con Leo Ortolani per esempio, circondato da scienziati che gli parlano di quello che fanno per ore. Seguendo l'allestimento si scopre poi che alcuni disegnatori sono in realtà scienziati veri e propri. Non è un progetto dove l’ente di ricerca va a foraggiare un giovane fumettista o un bravo fumettista e gli chiede “racconta al meglio quello che noi facciamo”. No, non è così, cioè viene lasciata completa libertà al fumettista di raccontare quello che ha visto. La chiave per diventare uno scienziato, insomma, è tutta in questa vignetta di Lupo Alberto “volerlo sapere, essere curiosi”.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.