Grasso: diretta tv di Vermicino violò tabu morte per inerzia

12 giu 2021

Non è cambiata solo la televisione italiana è cambiata tutta la televisione con Vermicino, perché Vermicino è stato uno shock visivo di portata mondiale, una ferita che è difficile da rimarginare. Con Vermicino è stato violato un tabù, ecco perché è così difficile dimenticare Vermicino, ed è così importante invece rifletterci sopra per capire che cosa è successo davvero. In quelle lunghe dirette è andata in onda la morte come spettacolo. Quella lunga diretta è stata tutto questo, insomma è stato il segno dell'inerzia, il segno che alle volte la tecnologia ci prende le mani e va avanti per conto suo senza che noi riusciamo più a governarla. Vermicino è stato anche questo. É anche vero che la televisione si sarebbe incaricata negli anni successivi a mostrarci la storia in diretta, per cui abbiamo visto altre morti, abbiamo visto altre catastrofi, abbiamo assistito in diretta alla tragedia delle Torri Gemelle, ma tutto questo, come dire, quando noi cerchiamo il punto di partenza di tutto questo non possiamo che ritornare al giugno del 1981, in una località alla periferia di Roma, che si chiama Vermicino.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast