Green pass, portuali: non abbiamo mai revocato gli scioperi

19 ott 2021

"Tutte le piazze d'Italia devono cominciare a comportarsi come sta facendo la piazza di Trieste. Tutte le piazze devono cominciare a far vedere all'Italia che si stanno muovendo". È un invito alla mobilitazione sabato prossimo quando si dovrebbe tenere l'incontro con il Ministro Stefano Patuanelli, anche di altre città del Paese, quello di Stefano Puzzer, il leader della protesta contro l'obbligatorietà del certificato verde nei luoghi di lavoro. Una protesta che ha preso il via con i portuali al Varco 4 dello scalo di Trieste e che dopo il blitz della Polizia che ha portato lo sgombero si è spostata in piazza Unità d'Italia, ora il centro delle proteste dei militanti no Green pass, molti arrivati da fuori Regione. Un sit in che stando alla versione della Prefettura si sarebbe dovuto interrompere proprio in cambio dell'incontro con l'esecutivo e che invece prosegue proprio nel cuore del capoluogo giuliano, dove si affaccia anche il palazzo della Regione guidata da Massimiliano Fedriga. "Le manifestazioni non autorizzate rischiano di ledere diritti di altri e a quel punto non è più una manifestazione, è una prevaricazione". Una protesta che sarà ora coordinata da un nuovo organismo, il Coordinamento 15 ottobre che vede tra i responsabili lo stesso Puzzer. Un coordinamento nato con lo scopo di rappresentare le persone che si oppongono all'obbligo vaccinale e al certificato verde, come quello che hanno riempito la piazza di Trieste.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast