I numeri della pandemia del 22 luglio

22 lug 2020

Siamo ora al consueto appuntamento con i numeri della pandemia, il nostro approfondimento nel quale ogni giorno analizziamo l'andamento del contagio da coronavirus e del Covid 19 nel nostro Paese. Saluto e ringrazio il professor Carlo La Vecchia, epidemiologo dell'università di Milano, che è collegato con noi. Buonasera professor La Vecchia, bentornato. Buonasera a lei, buonasera a tutti. Matteo Villa dell'Ispi, buonasera anche lei Villa. Buonasera a voi. E Alessandro Marenzi, ovviamente come ogni giorno il nostro vicedirettore, ciao Alessandro. Ciao Marco. Per cominciare, con te Alessandro, a vedere i numeri di questa giornata, che cosa dicono? Dicono numeri in rialzo. Vedremo anche perché, non è casuale, cominciano a vedere i nuovi casi positivi delle ultime 24 ore, sono 282, è più del doppio del dato di ieri, ora non è che sia un numero enorme, diciamo, confrontato con altre epoche, però, come vedete siamo sui livelli massimi dell'ultimo mese e naturalmente il numero assoluto dice e non dice, perché dipende anche quanti e come li abbiamo cercati questi casi, i tamponi sono stati quasi 50000, quindi diremo tanti, nella media di queste ultime settimane, sappiamo erano andate anche ben oltre prima, anche a 80000, comunque 50000 tamponi, 282 casi positivi e quindi non è una sorpresa che il tasso di positivi su tamponi fatti salga, anche qui vedete che sale molto rispetto a ieri, però, siamo su livelli che non è che non si siano mai visti nell'ultima settimana, c'è stato questo saliscendi, diremo che siamo su livelli medi dopo un valore molto basso che era quello di ieri, anche positivi sui nuovi casi testati, escludendo cioè i tamponi di controllo, hanno un balzo rispetto a ieri. Ma anche qui, come vedete che ancora di più siamo su un livello che non si può dire, diciamo, in grande rialzo rispetto a una media delle ultime settimane, però, appunto, è un aumento. Vediamo anche, magari la vediamo dopo la distribuzione per regioni. Andiamo agli attualmente positivi che salgono, è di nuovo in crescita questo dato. Perché è in crescita il dato degli attualmente positivi, perché ci sono appunto regioni, come vedremo, che hanno dei focolai dei casi che si presentano, mentre tendono a esserci meno guariti, perché ci sono meno persone che devono guarire rispetto a quando c'erano moltissimi malati, ci sono più persone che devono guarire, regioni che sono meno colpite, come vedremo in Lombardia, comunque, dovrà attualmente positivi è salita, i guariti sono 197 concentrati appunto in regioni che hanno una situazione relativamente più calma rispetto al passato. I decessi sono 9, quindi qui si scende, naturalmente è una dinamica diversa. Ricordiamo che la media di questo mese è intorno a 13, 14 decessi al giorno, in grande ribasso, vedremo anche questo, le terapie intensive si abbassano di una unità, c'è da notare che in Lombardia fanno registrare un meno 4, le terapie intensive che essendoci ormai poche terapie passano da 21 a 17 in Lombardia, è un salto indietro significativo, i ricoverati scendono di 8 su base nazionale, anche qui siamo su numeri molto limitati.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast