Il caso Eitan, la zia Aya arriva in israele

19 set 2021

Aya Biran Birko è in Israele per riportare Eitan a casa sua, conferma con un sms ai giornalisti il marito trincerato nella sua casa di Pavia. La zia paterna del piccolo Eitan, unico sopravvissuto della famiglia Biran all'incidente della funivia del Mottarone, nominata unica affidataria dalle autorità giudiziarie italiane, dovrà osservare la quarantena prima di poter incontrare il nipote, ma ribadisce la ferma volontà a non rinunciare al bambino. Aya intende riportare Eitan a casa sua in modo pacifico e senza ritardi, dicono i legali che la seguono in Israele. La zia paterna di Eitan intende seguire personalmente gli sviluppi dell'indagine israeliana sul presunto sequestro e sulle richieste d'affido in Israele. Intanto la Procura di Pavia, che ipotizza il reato di sequestro di persona con l'aggravante della sottrazione internazionale di minore, ha iscritto un terzo uomo nel registro degli indagati: il primo il nonno materno Shmuel Peleg agli arresti in Israele, la seconda l'ex moglie Ester Cohen, madre della mamma di Eitan, più una terza persona, un 50enne israeliano che ha fatto da autista. Accusati di sequestro di persona per la fuga verso la Svizzera, a Lugano, dove ad aspettare Eitan e Shmuel, lo scorso fine settimana c'era un volo privato diretto in Israele. Il dolore per la perdita di una giovane coppia, del loro piccolo e dei bisnonni si è trasformato in una aspra e mediatica contesa familiare. I Giudici israeliani hanno anticipato di una settimana l'udienza fissata prima per il 29 settembre, in cui si deve definire se nella vicenda ci sia stata una infrazione della Convenzione di Ginevra sui diritti dei minori, con il trasferimento dall'Italia in Israele. Nella disputa familiare, per l'affido di Eitan, potrebbe giocare un ruolo fondamentale anche l'ingente patrimonio del bambino, che sarà gestito dal suo tutore fino alla maggiore età. Una somma vicina a qualche milione di euro data la summa dei singoli indennizzi dell'incidente del Mottarone, di cui è unico erede, e dell'eredità del bisnonno materno Izak Choen a lui destinata. Una disputa che vede anche la diplomazia italiana al lavoro, Eitan ha doppio passaporto e per questo Aya è arrivate in Israele accompagnata da funzionari diplomatici.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast