Il razzo Vega esposto al Museo della Scienza di Milano

10 nov 2019

Un razzo a Milano. Il modello in scala 1 a 1 del lanciatore spaziale della prima storica missione Vega. Un segno evidente della capacità tecnologica italiana di realizzare prodotti di eccellenza che la società Avio ha messo in piedi a partire dagli anni 2000 e che ha volato per la prima volta nel 2012 e che proseguirà negli anni a venire. Con i suoi 30 metri di altezza per tre metri di diametro, il Vega è visibile al pubblico negli spazi esterni del Museo della Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, accanto ad un'altra icona, il sottomarino Toti. Ad impreziosire l'istallazione una suggestiva scenografia luminosa che richiama i momenti concitati del lancio. Il primo lancio è quasi come un'opera teatrale perché ci si prepara per anni, si studia e poi all'ultimo secondo, quando c'è il conto alla rovescia bisogna uscire dal palcoscenico. L'impatto emotivo dell'enorme scultura spaziale riporta, tra passato e futuro, alla prestigiosa tradizione italiana in tema di aerospazio, un patrimonio fatto di competenze e progettualità. Vega è il fiore all'occhiello della ricerca e della tecnologia e della filiera industriale nazionale.

pubblicità
pubblicità