Il tour per diventare "pellegrino dei presepi"

25 dic 2019

Andar per presepi e diventare un vero presepista pellegrino. Si può fare in questo periodo scegliendo un itinerario in Toscana, e volendo anche in Emilia, Umbria o nel Lazio. E paese che vai, capannuccia che trovi. Quello di Lecco e del comune di Signa, in provincia di Firenze e uno di questi. Da 14 anni viene allestito sempre cercando una fonte di ispirazione, nel Vangelo. Questo passo del Vangelo e questa ispirazione arriva sempre da Lourdes. Con il pellegrinaggio con i malati che facciamo con l'Unitalsi. Scatta un meccanismo che poi cerchiamo di riportare in un presepe. Quest'anno c'erano quattro ragazzi stavano portando malato di Sla alla grotta, ma questo malato voleva stare da solo, anche solo per cinque minuti, cosa impossibile di giorno. Allora questi ragazzi l'hanno portato, rischiando tantissimo da una stradina veramente scoscesa e bagnata. L'hanno portato di notte, ho rapportato questo episodio all'episodio del Vangelo. Quando a Cafarnao nella casa di Pietro quattro amici portarono un paralitico davanti a Gesù. La piccola comunità di 500 abitanti collabora per diversi mesi alla realizzazione del manufatto e sembrano tutti molto soddisfatti. A noi ci riempie sempre il cuore devo essere sincero, ci da sempre emozioni. Tutti gli anni diversi. Non sono molti quelli che riescono completare le visite ed ottenere la certificazione che si chiama Compostela Presepiale. Anche noi abbiamo il nostro primo timbro ma il tempo a disposizione non è molto. Il percorso va terminato entro il 19 gennaio.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.