Incendi in California, attivi oltre 12 focolai

31 ott 2019

Sono oltre 12 i focolai attivi in tutta la California. L'incendio più devastante, il Kincade, ha colpito l'area di Santa Rosa, a nord di San Francisco, e la Napa e la Sonoma Valley iniziano a bruciare. Le fiamme coprono una superficie di 300 chilometri quadrati e i vigili del fuoco sono riusciti a contenere solamente il 40% delle fiamme, e decine di migliaia sono gli sfollati. Nel sud della California, a Los Angeles, la situazione stenta a migliorare. Da poche ore un nuovo incendio è scoppiato a Fullerton, in Orange County, a sud della città. Il Getty Fire che nei giorni scorsi si è abbattuto sulle colline tra Santa Monica, Malibu e Pacific Palisades, ha lasciato dietro di sé 200 abitazioni distrutte e continua a bruciare. Mentre da mercoledì mattina Easy Fire ha costretto migliaia di persone a sfollare tra la Simi Valley e la San Fernando Valley, che si sono andati ad aggiungere agli evacuati del Getty Fire. Quest'ultimo incendio sembra essere stato causato dall'accampamento di senzatetto che vive ai piedi delle colline e ai margini della Simi Valley, che con l'abbassarsi delle temperature si riscalda, accendendo fuochi, incurante del vento che soffia da giorni ad oltre 100 chilometri orari. Quello dei senzatetto, oltre 60 mila in tutta l'area metropolitana di Los Angeles, principalmente dovuta al caro affitti, è anche un dramma umanitario che per ora non trova soluzione agli occhi di chi governa lo Stato, ma che sta creando anche gravissimi problemi di ordine pubblico, oltre che sanitario. Per gli altri incendi, invece, il dito è puntato contro la compagnia che fornisce energia elettrica, che da decenni non sostituisce i vecchi tralicci in legno dell'alta tensione, che con il forte vento si spezzano, provocando incendi. Pur avendo tagliato la corrente ad un milione e 500 mila californiani, non è bastato a prevenire il disastro. I cambiamenti climatici si fanno sentire anche nella California del sud, dove non piove da quasi 12 mesi, e le sue aree di colline prendono fuoco con facilità. Il forte vento di questi giorni ha fatto il resto e la situazione non è destinata a migliorare nelle prossime ore.

pubblicità
pubblicità