Incendi Sicilia, si contano i danni a Catania e provincia

31 lug 2021

Parola d'ordine: prevenzione. Questo l'appello della Protezione Civile siciliana ma anche dei proprietari dello stabilimento Le Capannine, che nell'incendio di ieri hanno perso tutto. Dal litorale della Playa ai quartieri della periferia Sud del capoluogo Etneo, si contano i danni. Gli incendi, alcuni di matrice dolosa, alimentati dalle altissime temperature e dal forte vento africano, hanno distrutto intere zone della città. Durissime le parole del Presidente della Regione, Nello Musumeci, all'indirizzo dei piromani. "Dobbiamo fare i conti anche con questa calamità, che in parte è dovuta a fatti naturali, 45 gradi a luglio non si registravano, mi dicono da tantissimo tempo e dall'altro ad una pattuglia di delinquenti che si divertono a lanciare segnali attraverso l'attività del piromane. Il carcere è previsto, solo che è previsto per sei mesi, per un anno. Dipendesse da me sarebbe un carcere a vita". Le istituzioni adesso hanno il compito di affiancare gli imprenditori, che hanno perso tutto. "Stiamo cercando di fare un bilancio consuntivo dei danni, in questo momento non siamo in condizioni di poterlo fare in maniera articolata, questa struttura che ha sempre rappresentato il fiore all'occhiello della nostra città, dal punto di vista delle strutture della ricettività balneare, ahimè, è stata totalmente distrutta". Non solo Catania, ma anche le province di Palermo, Siracusa e Messina registrano nelle ultime ore, vasti incendi.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast