Incidente al Mottarone, Eitan dimesso dall'ospedale

10 giu 2021

É tornato in ambulanza a casa, a Pavia, accompagnato da Aya, la zia che in questa settimana, dal giorno del ricovero all'ospedale Regina Margherita di Torino, da dove è stato finalmente dimesso, non ha mai smesso di assisterlo. Le condizioni di Eitan, il bambino di 5 anni di origini israeliane, unico superstite dell'incidente al Monte Mottarone, costato la vita a 14 persone, sono molto migliorate. La prognosi ora, visto anche le diverse fratture e traumi riportati, è di 60 giorni. Per far fronte ai contraccolpi psicologici invece, per questo bambino, che in quella tragica domenica ha perso i genitori, il fratellino di due anni e i bisnonni materni, ci vorranno molto molto più tempo e un lungo percorso terapeutico, che è già stato intrapreso. Proprio in queste ore intanto, alla zia di Eitan, che è diventata la legale rappresentante del piccolo, ai famigliari delle altre 14 vittime e soprattutto ai tre indagati, è stato notificato l'avviso degli accertamenti tecnici non ripetibili, che dovranno esser svolti sulla cabina precipitata e più in generale sull'impianto. Lunedì prossimo le parti saranno convocati in Procura per il conferimento dell'incarico e la nomina dei consulenti tecnici. Un altro passo per avvicinarsi alla verità, per capire cosa, quel 23 maggio, sia veramente accaduto.

pubblicità
pubblicità