Incidente nel Bresciano, il pirata strada si costituisce

06 lug 2020

È durata poco più di 12 ore la fuga dell'automobilista che domenica sera ha investito una famiglia uccidendo una bambina di 9 anni a Bagnolo Mella in provincia di Brescia. L'uomo si è presentato in Procura dopo che le Forze dell'ordine lo avevano cercato per tutta la notte. Erano le dieci di sera quando la famiglia stava attraversando sulle strisce pedonali in questa strada molto trafficata. L’automobilista arrivava da questo lungo rettilineo, probabilmente a forte velocità. La bambina di 9 anni è morta poco dopo l'impatto. Ferita in maniera lieve la madre, illeso il padre e l'altro figlio della coppia, un bambino di pochi mesi che il papà aveva appena preso in braccio poco prima di attraversare la strada. La cosa incredibile è che viene da un rettilineo di 200 metri. Cioè, era impossibile non vedere. Dalla dinamica erano già oltre la metà strada e quindi… Ed erano sulle strisce? Erano sulle strisce. Sì, perché la mamma era riversa ancora sulle strisce col passeggino ribaltato. Dal passeggino, diceva poi il papà, che non le dico in che condizioni fosse, aveva appena tolto il bambino piccolo perché si lamentava del fatto che… Di essere nel passeggino. Gli ha salvato la vita. Le testimonianze di chi vive qui sono state decisive per ricostruire la dinamica dell'incidente. Le stesse persone denunciano da anni problemi di sicurezza per auto e camion che sfrecciano a tutta velocità, proprio davanti a un autovelox spento.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast