Incidente motoscafo Garda, processo per tedeschi

29 set 2021

La procura di Brescia ha disposto il giudizio immediato per Patrick Kassen e Christian Teismann, i due tedeschi che il 19 giugno scorso, a bordo del loro motoscafo, hanno travolto la barca ferma sulle acque del lago di Garda, su cui c'erano Umberto Garzarella e Greta Nedrotti, rispettivamente di 37 e 25 anni. Entrambi i ragazzi sono morti. L'udienza è stata fissata per il prossimo 10 novembre. La famiglia di Umberto Garzarella ha chiesto 9 milioni di euro di risarcimento ai due tedeschi. Mentre la famiglia della ragazza, non ha ancora avanzato alcuna richiesta, presumibilmente aspetterà il processo, quando si costituirà Parte Civile. Intanto, nella relazione del medico legale, si legge che, anche se i soccorsi a Greta Nedrotti fossero stati tempestivi, è da escludere che per la ragazza si sarebbe potuto evitare il decesso. Umberto è morto immediatamente e nessun intervento lo avrebbe potuto salvare. Greta è deceduta in acqua però, il decesso appunto, è occorso in stretta connessione cronologica, rispetto al momento della produzione delle lesioni, si legge nella relazione. La coppia Bresciana era su un gozzo, a poca distanza dalla riva. I risultati delle prime analisi, hanno dimostrato che alla guida del motoscafo Riva, c'era Patrick Kassen, che si è costituito lo scorso 5 luglio. È accusato di duplice omicidio colposo e omissione di soccorso. Ora è ai domiciliari in una località segreta in Italia, l'amico che era con lui in barca, è invece libertà in Germania.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast