Infermieri in piazza a Roma per autonomia e aumento stipendi

15 ott 2020

Infermieri da tutta Italia a Roma per una manifestazione nazionale svolta nel pieno rispetto delle regole e delle restrizioni previste dall'ultimo Dpcm: mascherine e distanziamento. Chiedono strumenti per affrontare la battaglia del Covid e non si tratta solo di presidi di difesa, ma di un'organizzazione strutturale, del riconoscimento dell'indennità in caso di contagio, oltre che di un aumento degli stipendi. “Caro Governo, caro Conte, ricordati che ci sono anche gli infermieri negli ospedali, gli infermieri che aiutano le persone che stanno male. Grazie, Presidente”. Stanchi delle parole a vuoto, delle promesse vane, dell'indifferenza, troppe volte disattese speranze e promesse, ma decisi a proseguire la lotta. Hanno già fissato un giorno di sciopero per il 2 novembre. Ciò vuol dire che centinaia di migliaia di prestazioni infermieristiche in tutta Italia quel giorno verranno a mancare in un momento particolarmente delicato a causa della ripresa dei contagi da Covid-19.

pubblicità