Jesolo, si balla in discoteca tra regole e mascherine

16 ago 2020

Tenete la mascherina e continueremo a divertirci. La serata inizia con un invito al rispetto delle regole anti contagio, prima fra tutte l'utilizzo delle mascherine sempre anche in pista, come previsto dall'ultimo provvedimento firmato dal governatore Luca Zaia per la movida di Ferragosto. La userai per tutta la serata, sei sicuro? Quando berrò o fumerò una sigaretta la toglierò, però la maggior parte del tempo cercercherò di tenerla su anche se è scomoda. Da stasera è obbligatoria e cercherò di rispettare le regole. Nelle discoteche venete già aperte sulla base delle norme anti contagio disposte nelle settimane successive alla ripresa, la stretta di Ferragosto si sente. Numero massimo di persone pari al 50% della capienza del locale, si balla solo all'aperto. Difficile, se non impossibile, mantenersi a distanza di sicurezza. A Jesolo si entra in pista attendendo pazientemente il proprio turno per evitare assembramenti. Durante la serata il personale di sicurezza va a dividere eventuali assembramenti e andiamo a contingentare tutti gli accessi che sono alla pista da ballo, piuttosto che alle situazioni da bar e quant'altro. È difficile, non è sicuramente semplice, sono norme parecchio invasive ma sono anche norme che ci permettono oggi di poter continuare a lavorare che è la cosa che ci preme di più in questo momento. Fa troppo caldo, non si respira. Ballare con la mascherina è impossibile si lamenta qualcuno, ma in generale anche i più giovani, almeno a Ferragosto, sembrano aver compreso l'importanza delle regole. La mascherina l'avete messa in ritardo, come mai? Fondamentalmente perché siamo seduti a un tavolo e le norme prevedono questo. Cosa ne pensi di questo provvedimento che riguarda le discoteche, capienza al 50% utilizzo mascherina? Penso sia giustissimo, serve limitare il contagio per le attività accessorie, perché io a ottobre vorrei tornare in aula. Il 50% deve essere dato dagli utenti, perché altrimenti noi, se uno non indossa la mascherina, non siamo funzionari di pubblica sicurezza e non possiamo in nessun modo intervenire. Più che ripetere il messaggio di metterla, però non abbiamo altri strumenti.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast