La prima tenda Covid del Cardarelli

02 nov 2020

La prima tenda per abbassare la pressione sui pronto soccorso arriva in Campania, a Napoli, all'ospedale Cardarelli, il più grande del Sud che vive settimane di enormi difficoltà, come la maggior parte degli ospedali della regione, con file di ambulanze e posti letto che scarseggiano. È la prima delle sei, che saranno installate in vari ospedali e dovrebbe essere pronta per la fine della settimana. I posti sono 20, ospiterà i casi sospetti che arrivano con ambulanze e auto e servirà a liberare prima i mezzi di soccorso, anch'essi gravemente in affanno. È una tenda, è la prima che viene montata in Italia, ne seguiranno altre in tutte le altre regioni ed ha una finalità ben precisa, quella di decongestionare i pronto soccorso. C'è una pluralità di pronto soccorso che chiedono questi spazi aggiuntivi per svolgere al meglio la loro funzionalità. I pazienti saranno assistiti dallo stesso personale già in servizio presso la struttura e si sta cercando di reclutare medici e infermieri a causa di una grave carenza strutturale. In tutta la Campania mancano 16mila operatori condizione questa che genera contestazioni e richieste di rassicurazione da parte dei sindacati. Lo sforzo è massimo da parte del personale sanitario. Medici e infermieri stanno facendo veramente i salti mortali per accontentare i pazienti, per cercare di risolvere i problemi. Senta, c'è il nodo del personale, vi è stato chiesto un aiuto anche su questo? Anche su questo stiamo verificando anche noi abbiamo tra le nostre file molte persone positive tra infermieri e autisti soccorritori, quindi siamo tutti in difficoltà. In questa fase ho dato la mia disponibilità a trovare delle soluzioni per evitare anche il Cardarelli così come altre aziende. Bisogna tutti unirsi per fare uno sforzo per dare una mano alle persone, ai cittadini.

pubblicità