Lago Sirio, un'alternativa slow al mare

18 ago 2019

Anche se oggi sole e nuvole litigano di continuo, qui nessuno rinuncia ad un bagno. Siamo sulle sponde del lago Sirio, a pochi passi da Ivrea. Prato inglese sulle sponde, ninfee a pelo d'acqua, libellule e un panorama rilassante, con le montagne sullo sfondo e un circuito tra i boschi che si percorre a piedi in un paio d'ore. Il Sirio è il più grande dei cinque laghi glaciali della Serra Morenica, l'unico balneabile perché costantemente monitorato. Uno dei laghi più belli d'Italia, voi potete anche guardare la limpidezza di quest'acqua. Fortunatamente non ci sono imbarcazioni a motore, quindi l'inquinamento è quello naturale, probabilmente delle alghe, degli animali che la popolano, ma viene controllato ogni dieci giorni, due settimane dall'Arpa e rientra sempre nei parametri e quindi è un lago limpidissimo e sicurissimo per farci il bagno. Il mare da cui dista 200 chilometri, di fatto una stazione balneare al centro del Piemonte, un'alternativa a Slo e ancora poco conosciuta alle affollatissime spiagge della Liguria. Perché è un posto stupendo, sto bene, tranquillo e rilassante. Da Torino ci metto niente venire qua, mi trovo benissimo. È un lago sicuro, un'acqua pulitissima, meglio qui che al mare, per me. Comunque mi piace anche il mare. Relax anche per i cani, qui c'è uno spazio riservato esclusivamente a loro che prima indossano il guinzaglio salvagente e poi possono fare il bagno. E a chi teme il lago ecco la risposta di uno che di sicurezza se ne intende perché da 50 anni la garantisce, vale per tutti, ascoltate queste raccomandazioni. La prima sembra banale, è quella di saper nuotare. Dopodiché, ovviamente, avventurandosi in un luogo nuovo bisogna capire, informarsi sulle condizioni, ad esempio, del fondale, dove ci sono dei punti un pochettino più profondi e chi invece è più bravo e vuole allontanarsi con delle boe di sicurezza è la cosa migliore.

pubblicità