Lampedusa, 1200 vaccini entro la settimana

04 mag 2021

Il mare splendido come sempre ma le spiagge e le calette sono vuote, le saracinesche abbassate, i bar chiusi, il centro semideserto. Lampedusa restituisce un'immagine inconsueta per il mese di maggio, solitamente già pieno di turisti. La speranza è affidata ai vaccini: "faremo circa 1.200 vaccini, a Linosa ne faremo circa 100, in questa maniera quasi il 50% della popolazione è stata vaccinata". Il presidente Musumeci annuncia che nei prossimi giorni a partire dalle isole minori verranno vaccinati tutti. Si cerca di accelerare ma non si va abbastanza velocemente come gli stessi operatori avrebbero voluto. " Per quanto riguarda l'Asp di Palermo quindi Ustica Lampedusa e Linosa eravamo pronti a fare in una settimana la vaccinazione a tappeto come hanno fatto a Procida, dare la possibilità alle isole minori di essere Covid-free già prima della stagione estiva ma non abbiamo ottenuto la deroga dalla Struttura Commissariale Nazionale". La preoccupazione per la stagione estiva unica fonte di reddito per l'Isola che vive di turismo è tutta nelle parole e nella rabbia del Sindaco. "Ma è normale 4.500 vaccini mettono in crisi il sistema di vaccinazione Italiano? Ma io ricordo sempre che noi siamo un'area di frontiera, cosa che questo Governo non vuole capire. Se si parla di disparità, di equità, etc, per quale motivo non ci danno le stesse cose che c'hanno gli Italiani in Italia? La sanità non c'è! Abbiamo solo il 118 che uno sta male e viene trasferito negli ospedali a Palermo". Almeno su un aspetto le richieste del Primo Cittadino sono state ascoltate, vuotare in fretta l'isola dai migranti arrivati la scorsa settimana. Nelle cristalline acque di Cala Pisana si trova ancorata la nave quarantena dove l'ultimo gruppo di migranti è stato trasferito in questa giornata vuotando così, quasi completamente, il centro d'accoglienza.

pubblicità
pubblicità