Lazio, oltre 200mila prenotati per vaccino AstraZeneca

16 mar 2021

Una porta chiusa e un'area di attesa, completamente vuota. Sono le immagini che più di ogni altra parola rendono l'idea di come la decisione dell'agenzia italiana del farmaco di sospendere la somministrazione del vaccino AstraZeneca in tutta Italia, abbia impattato sulla realtà. Una sospensione temporanea precauzionale, che però finisce per avere immediate conseguenze sulla campagna vaccinale, già difficile da far decollare nel Lazio, che di vaccini ne ha somministrati finora oltre 700mila in totale, si fermano a 35 HUB destinati solo ad AstraZeneca. Uno è quello allestito nell'area parcheggio lunga sosta di Fiumicino, dove fino a ieri sono stati vaccinati appartenenti alle forze dell'ordine e insegnanti. Dall'11 febbraio, 35 mila persone hanno ricevuto il siero in questa struttura. Chi era prenotato per oggi è stato avvisato via SMS. 7000 circa, i messaggi inviati a persone che saranno ricontattate. Migliaia di vaccini da riprogrammare. Il siero Astra Zeneca in Regione rappresenta il 45% della capacità vaccinale. Stessa situazione per chi ha già ricevuto la prima dose e aspetta indicazioni per la seconda. Al momento, intanto, le fiale inutilizzate, in parte sono conservate nel frigo dei vari Hub, in parte sono rientrate nelle farmacie delle ASL, dove restano integre, in attesa di sapere se è possibile utilizzarle.

pubblicità
pubblicità