Lazio, pronti a vaccinare 40mila persone al giorno

21 apr 2021

Procede spedita la campagna vaccinale nel Lazio e se le forniture di dosi promesse saranno mantenute la regione conta di arrivare a 40.000 persone vaccinate al giorno che potrebbero salire addirittura a 65.000 con il supporto della rete delle farmacie, per un totale di due milioni di dosi al mese. Dopo il via libera dell'Ema all'uso del vaccino della Johnson & Johnson, l'assessore regionale alla sanità D'amato ha confermato che sabato apriranno gli Hub di Tor Vergata e Valmontone, ma la prima trance delle 18.000 dosi destinate al Lazio sarà usata per immunizzare i detenuti negli istituti di pena della Regione e la Polizia Penitenziaria. Si macinano numeri qui al centro congressi La Nuvola dell'EUR si punta ad arrivare a 3000 inoculazioni al giorno. "Domani passiamo a 3000 somministrazioni e dal mese prossimo prevediamo di raddoppiare i numeri, perché dal mese prossimo ci saranno anche le seconde dosi, quindi insieme alle prime dosi arriveremo anche a credo 5000 somministrazioni al giorno." "Questo è un posto che noi siamo anche pronti se serve anche per 4000 vaccini al giorno. La mia idea è che questo luogo deve diventare il luogo della ricostruzione della rinascita." I numeri del Lazio al passo con il quale la campagna vaccinale va avanti fanno gola a molti, tant'è che 50.000 persone residenti in altre regioni d'Italia hanno trasferito domicilio e medico di base qua, un modo per provare ad anticipare la data del proprio vaccino, per D'amato un punto d'orgoglio ma l'assessore fa poi una considerazioni sulle dosi, sono poche spiega il responsabile regionale della sanità, vengono distribuite in base alla popolazione, di un singolo territorio benché il Governo abbia promesso di restituire le fiale che vengono iniettate a chi è solamente domiciliato non ci sono certezze sui tempi.

pubblicità
pubblicità