Le piattaforme per i casi covid della Lombardia

28 gen 2021

Si chiamano NCoV e Mainf e sono le principali piattaforme per segnalare i nuovi casi covid alla regione Lombardia. Siamo andati a Bergamo, prima nel pronto soccorso del Papa Giovanni XXIII, hub per tutta la provincia e poi da un medico di base, entrambi, come in tutta la provincia di Bergamo, usano Mainf. Qualora un paziente mi comunica che è positivo a un tampone, io entro nella piattaforma predisposta ad inserire dei vari campi, alcuni sono facoltativi, altro obbligatori, obbligataria è la data di inizio sintomi, i sintomi manifestati e poi si possono aggiungere eventuali contatti per fare un tracciamento coretto del suo setting di positività. Se non si compilano i campi obbligatori il sistema si blocca e non permette l'invio della comunicazione. È il dettaglio della colonnina dello stato clinico che muove l'andamento dell'RT, ci spostiamo a Milano, dove Ats prevede invece l'uso dell a piattaforma NCov, a differenza di Mainf, ci spiegano, è più agevole perché si può anche usare dal proprio PC. Obbligatoriamente l'anagrafica del paziente e poi se è un caso clinico, se è un contatto di caso certo, se ha avuto contatti con l'app immuni. È obbligatorio inserire i sintomi? No, non è obbligatorio inserire i sintomi, la schermata riporta eventuali sintomi e noi inseriamo solo se sono presenti, altrimenti non si inserisce niente. Se non lo fate il sistema parte comunque? Si, parte comunque, perché non è un campo obbligatorio. L'asintomatico ha una sua casella? È obbligatorio inserire la chiusura della quarantena, oppure il prolungamento della quarantena fino a 21 giorni? Non è un campo obbligatorio. Solo il 60% dei casi viene segnalato dai medici di base, il 40% non ci passa proprio, questi vengono caricati successivamente con inchiesta epidemiologica un'altra piattaforma, qui vengono comunque contattati e aggiunti i sintomi.

pubblicità
pubblicità