Lotta al fumo, sigarette vietate a Milano anche all'aperto

19 gen 2021

La guerra è dichiarata. Basta sigarette a Milano uno, due, tre. Niente più fumo all'aperto se non a una distanza di almeno 10 metri dagli altri, più o meno a questa distanza. A quale pro, qual è il punto di non far fumare la gente all'aperto. Contro lo smog dicono. No comment. Rispetta il diritto delle altre persone che non fumano, tanto basta spostarsi un po' più in là. Come non fumatrice potrei essere d'accordo. Però capisco poi anche il disaccordo delle persone che fumano. In particolare il regolamento per la qualità dell'aria approvata dal comune a novembre prevede divieti specifici nei parchi pubblici e nelle aree destinate al gioco dei bambini, all'attività sportiva e poi nei cimiteri, nelle aree di attesa dei mezzi pubblici, compresi i parcheggi dei taxi. Io non sono fumatore per cui per me non può che essere una buona notizia. Dovrebbe chiedere a chi fuma. Non sono fumatore ma non mi sembra giusto, mi sembra troppo proibizionismo. Anche questo che state vedendo da oggi sarà vietato, niente sigarette nelle zone per i cani all'interno dei parchi. Dipende da dove si fuma, se siamo in mezzo e alla gente dà fastidio è un conto, però, qui non davo fastidio. Non si potrà fumare neppure nelle strutture sportive, compresi gli spalti di San Siro. Ovviamente quando ci si potrà rientrare. Pensa a una città smoke free dove nessuno può accendersi una sigaretta fuori di casa. Utopia. Io ho due bambine piccole, quindi sono contenta. So che tanti altri paesi lo fanno. Condivido appieno. I fumatori si arrangiano. Il piano Aria prevede anche una serie di misure pensate per ridurre lo smog in città tra le più inquinate della pianura padana. Secondo i dati di Arpa Lombardia il 7% del PM10 in città è causato dal fumo delle sigarette, in testa con il 45% rimane il trasporto su strada. Per i trasgressori delle norme antifumo multe previste tra i 40 e i 240 euro. Ma sarà un avvio soft, il comune punta ad arrivare gradualmente e senza reprimere a una consapevolezza collettiva delle regole.

pubblicità