Magi: per la normativa anche medico può revocare paziente

16 nov 2021

"La scelta del medico di Recanati, è una scelta ineccepibile dal punto di vista normativo?" "Sì, dal punto di vista normativo è ineccepibile. Un medico può revocare il proprio paziente, chiaramente motivando, diciamo e quindi non è che uno può revocare così, tanto per, però con la motivazione si. In questo caso, il collega lamenta il fatto di una mancata, diciamo, fiducia reciproca. Infatti, la scelta del medico, specie quello di famiglia, è un rapporto fiduciario se no, non si chiama medico di fiducia apposta. Quando si interrompe questa situazione di fiducia, o da una parte o dall'altra, si può revocare, quindi il paziente può revocare il medico, ma anche il medico può revocare il paziente. Magari cercherei innanzitutto di convincere il paziente a far capire quali sono le motivazioni, però il problema qual è? Che devi trovare una persona che sia pronta al confronto. Quindi un paziente che possa discutere ampliamente e vedere, diciamo, con i vari dati e le varie cose, quali sono i risultati, per essere convinto. Se invece, come spesso accade, si è chiusi in una bolla, cioè si è convinti di aver ragione, non ci può essere il confronto. Nessuno può obbligare un altro, a essere convinto di qualche cosa, per cui, a quel punto, si interrompe il rapporto fiduciario. E sicuramente quello che è successo, ne è la prova.".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast