Mantovani: "Test sierologici non sono patente di immunità"

27 apr 2020

Il test sierologici ci aiutano a vedere quello che c'è sotto la punta dell’iceberg. I numeri che abbiamo sentito nel telegiornale sono la punta dell'iceberg. Non sappiamo quanti dei nostri concittadini sono stati esposti al virus. Questo è molto importante, è molto importante per la ripartenza. Non solo i test sierologici ci aiutano a capire se abbiamo memoria immunologica e questo è fondamentale per il vaccino, ma ci aiuteranno e accompagneranno la ripartenza se li usiamo in modo saggio. È importante che ci rendiamo conto di che cosa non sono i test sierologici. I test sierologici non sono una patente di immunità. Se per la patente di immunità o passaporto di immunità significa: dico a una persona o un individuo “Ho anticorpi e quindi non mi ammalerò di Covid-19” questo non si può dire. Lo dico da tanto tempo, ma soprattutto da sabato lo dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ancora io sono molto preoccupato, molto preoccupato perché l’ho visto, sono molto preoccupato che test sierologici fai da te inducano a comportamenti irresponsabili. Una persona che si sente dire “Hai anticorpi” può pensare di essere immune, può pensare di non usare più la mascherina, può pensare di trovarsi con gli amici. Ecco, io sono preoccupato che un uso inappropriato dei test sierologici comprometta la seconda fase.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast