Maturità, il racconto dei maturandi

17 giu 2020

Sono felice di svolgere il mio esame a scuola, con i miei professori, perché dopo un periodo così brutto, almeno quest'esperienza posso viverla a scuola. Sono molto contenta di rivedere anche i professori, anche se a distanza purtroppo, però, potrò vederli. C'è l'ansia, però è bello farlo in presenza e non farlo in didattica a distanza. Grazie a Matthew, a Martina e a Jessica, e tutto il bene del mondo. Li avevamo lasciati così Jessica, Martina e Matthew, alle prese con la loro notte prima degli esami. Li ritroviamo cosi, l'ansia ha lasciato spazio alla soddisfazione, all'emozione, alla felicità, alla tensione e al sorriso. Finalmente, anche loro possono raccontare la loro maturità, sospesa fra mascherine, mancati abbracci e qualche lacrima. Quando aspettavo fuori dalla scuola ero un po' presa da ansia, insieme ai miei compagni che erano dopo di me, mi mettevo a camminare e dicevo: “No, non ce la faccio”. Però, poi, quando sono entrata i professori mi hanno messa a mio agio ed è andato tutto benissimo. Sono stati tutti molto bravi nella mia scuola, perché sono riusciti a fare questi gazebo all'aperto, è stato veramente bellissimo poter parlare con loro dentro la natura. Biella, Roma, Catania è l'Italia dei maturandi, uniti via Skype, come in tutti questi ultimi mesi. Mi ha fatto strano vedere tutto il percorso organizzato con entrata e uscita, lavarsi le mani, prendere i guanti, mascherina, vedere anche tutte le persone, i professori con la mascherina, strano. Non te lo immaginavi. Chi ti ha accompagnando, papà? Papà, il mio braccio destro. Insomma, papà mi ha accompagnato all'esame di terza media e mi ha accompagnata anche a quest'esame. All'università andrò da sola. Un capitolo che si chiude, un altro che si apre con una nostalgia che però, per loro, sarà sempre presente. Io, comunque ero sempre a scuola, ero sempre a fare qualcosa lì dentro, un po' per la pallavolo, un po' i Consigli di istituto, perciò mi mancherà passare il tempo lì. Li ho lasciati con quest'immagine, con questa frase che comunque li ha colpiti molto. Ce la ridici la frase? La frase con cui ho concluso è: “Questa scuola mi ha donato tanto, vi ricorderò per sempre”.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast