Max Calderan sfida i deserti più impraticabili

12 gen 2020

L'empy quarter, rub al khali in lingua araba, è il deserto di sabbia più grande al mondo ed è stato definito come il luogo più inospitale attualmente esistente. È una grande vastità, ci stanno dentro Francia, Belgio, Paesi Bassi. È stato esplorato parzialmente in alcune sezioni. Io cercherò di attraversare la parte mediana, cioè la traiettoria più lunga e proprio centrale, laddove ancora oggi i cammelli non vogliono entrare perché il quarto vuoto è proprio un grande ammasso, un luogo che è vuoto anche per conoscenza, non si sa nulla. Ci sono tante cose che non si possono spiegare. Come mai, per esempio gli uccelli migratori, deviano il loro percorso, quando si approcciano alla vicinanza di esso. È un deserto che è carico di leggende, è molto ricco di storie narrate, citate ancora nell'epoca pre islamica. Potremmo trovare dell'acqua che si pensa sia stata presente fino a 10, 20000 anni fa. Potremmo trovare delle nuove specie di animali, di piante. Porterò con me dei kit speciali per la raccolta di materiale genetico. Potremmo trovare l'Atlantide delle sabbie, una città che è stata descritta anche nel sacro Corano, che è stata ricercata da tantissimi esploratori ancora in epoche passate. Addirittura ci fu un pilota inglese che aveva perso la rotta e volando sopra empty quarter cercava disperatamente di cercare, di trovare una traccia di questa vera e propria città che dicono sia collassata e poi sepolta dalle sabbie. Quindi ci sono tanti aspetti e io probabilmente spero di non trovare, l'unica cosa che non voglio, desidero non voler trovare è un sacchetto di plastica che mi arriva portato dal vento. La mia giornata tipo sarà basata su tre ore di sonno ogni 24 ore, difficilmente nel periodo di piena piena notte, perché è ricco di animali. La percorrenza potrà essere tra 40, 50, 60, 80 chilometri ogni giorno, dipende dalla situazione delle sabbie. Seguirò una linea ben precisa, dove però farò delle deviazioni, laddove riuscissi a trovare o a scoprire anche da lontano qualcosa che potrebbe essere d'interesse. Mi fermerò quando riterrò opportuno fermarmi, perché voglio documentare il più possibile, perché non si sa dopo questa esplorazione quanto tempo potrà passare prima che qualcuno ci rientri.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.