Migranti, in 58 soccorsi e salvati dalla Gdf in Cal

22 set 2019

Gli ultimi migranti in ordine di tempo sono arrivati questa mattina al porto di Crotone, in Calabria. Si tratta di 58 persone di origine pakistana che si trovavano a bordo di una barca a vela che è stata intercettata e soccorsa al largo delle coste calabre da una motovedetta della guardia di finanza che, scortati fino al porto. Sono tutti uomini e tra loro c'è soltanto un minorenne. Una volta a terra sono stati visitati e rifocillati dal personale della Croce rossa italiana e poi trasferiti al centro di accoglienza di isola capo Rizzuto. Non si sono registrati arrivi almeno fino a questo momento a Lampedusa, dove però il centro di accoglienza è al collasso. In questo momento al suo interno si trovano 300 persone a fronte di una capienza massima di 100. I trasferimenti riprenderanno oggi alla volta di porto Empedocle, ieri a causa dello stop del traghetto di linea che nel giorno di sabato non effettua servizio nessun migrante è stato trasferito. A Lampedusa gli extracomunitari presenti sono per la maggior parte tunisini, alcuni di loro hanno simbolicamente occupato la piazza principale dell'isola per chiedere di non essere rimpatriati. Rimangono ancora in mare aperto, invece, le 186 persone salvate dalla nave umanitarie di medici senza frontiere, l' SOS Mediterranee Ocean Viking, a loro non è ancora stato assegnato un porto sicuro per lo sbarco e intanto domani a Malta si apre il vertice a quattro sull'immigrazione. Presenti i rappresentanti di Malta, Italia, Germania e Francia, sotto la supervisione della Finlandia, che presiede l'Unione europea. Voluto con forza dal Presidente francese Emmanuel Macron. Il vertice vedrà sul tavolo come argomento principale la redistribuzione dei migranti e sostegno d'Italia e i paesi di frontiera.

pubblicità